Scopri tutti i festival

Oktoberfest

A partire da 65€

Guarda partenze

Cannstatter

A partire da 55€

Guarda partenze

Herbstfest

A partire da 40€

Guarda partenze

La statua della Baviera, il simbolo di Monaco

La statua della Baviera by night

 

Punto di riferimento per i cittadini, di ritrovo per chi visita l’Oktoberfest, piccolo belvedere della città, la statua della Baviera, nel Theresienwiese, è imponente, austera e regale ed è il simbolo di Monaco. È chiamata, infatti, tellus bavarica (“madre terra bavarese”) ed è anche una delle più grandi statue europee.

La statua della Baviera si trova proprio accanto al parco dove si svolge ogni anno la grande festa della birra, quasi come a vigilare sull’Oktoberfest e sul Tollwood Festival. Soprarialzata, in bronzo, alta circa 20 metri e pesante 87 tonnellate, la statua si può visitare all’interno, da aprile ad ottobre, percorrendo 66 scalini, giungendo in una finale piccola terrazza da cui si può ammirare il panorama e i tendoni del festival.

La statua della Baviera: la storia

La statua della Baviera risale alla metà del XIX secolo, quando re Ludwig I commissiona all’architetto Leo Von Kleze vari edifici, opere, che esaltino e caratterizzino Monaco, la patria, in stile neoclassico, trasmettendo il senso di una grande nazione. Nascono così la Ruhmeshalle, il Walhalla, la Befreiungshalle,

La statua della Baviera- InternoLo scultore Ludwig von Schwanthaler vince una competizione tra artisti nel 1837 per la realizzazione della statua della Baviera e decide quindi di ispirarsi alle donne guerriere amazzoni dell’antichità, rappresentandola però con sembianze germaniche. La statua viene costruita nella fonderia Stiglmaier e Von Kleze la posiziona davanti alla Ruhmeshalle, un pantheon dedicato alle eccellenze bavaresi, affacciandosi sul Theresienwiese. Schwanthaler muore prima di riuscire a vedere la sua opera compiuta e l’inaugurazione nel 1850, quando anche Ludwig I non è più re. L’opera è grandiosa: è la prima così imponente, ben realizzata e interamente in lega come non se vedevano da secoli.

Nel 2001 sono iniziati i lavori di ristrutturazione della statua durati un anno circa, per pulirla e stabilizzare vari elementi. Durante le varie lavorazioni, sono state realizzate anche delle piccole repliche in varie scale, oggetti ed utensili e una pubblicazione per finanziare l’opera.

Si entra nella statua attraverso un’entrata nella parte posteriore del basamento, in granito, per poi salire la stretta scala a chiocciola fino in cima, all’altezza della testa della Baviera. Ci si ritrova in una piccola piattaforma, da cui si può ammirare la città e in particolare il parco sottostante. La visita è possibile da aprile a ottobre, generalmente dalle ore 9 alle 18 ma durante le due settimane dell’Oktoberfest l’ingresso viene prolungato, acquistando un biglietto di 3,50 euro. Un consiglio: se fa troppo caldo considerate bene se salire o no e ricordate di portare dell’acqua. Lo spazio all’interno è molto piccolo e si può salire poche persone alla volta. Di sera rimane comunque illuminata, creando un’atmosfera magica.

La statua della Baviera: la simbologia

La statua della Baviera vuole rappresentare la forza e la gloria della patria. Il riferimento alle guerriere amazzoni sta nell’arma impugnata, nella posa, nel vestiario.

La statua della Baviera- LeoneLa mano sinistra afferra una corona di foglie di quercia, simbolo di ringraziamento e un premio, per i personaggi della Ruhmeshalle; la mano destra impugna una spada, ricordando il contesto politico tedesco di quegli anni. La figura del leone, è presente in molti stemmi di case e governanti bavaresi e nello stemma bavarese stesso. Il leone e l’orso (parte del vestito della donna) simboleggiano la protezione della città di Monaco.

Persino il bronzo, il materiale di costruzione, ha un suo significato. Questa lega era apprezzata per le sue qualità durature, quindi un’eredità da lasciare.

Entrando dal lato destro del parco dell’Oktoberfest, il Wiese, ci si ritrova la statua di fronte, e merita una visita soprattutto se si è nelle vicinanze per il festival, per ammirare la folla, i tendoni e il clima di festa.

Lascia un Commento

XHTML: Puoi usare questi tag HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Visita Guidata di Monaco

x
cookie

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.