Diario dell’Oktoberfest

La blogger Menorca Chaturvedi, curatrice di European diaries, ha voluto condividere con noi la sua esperienza all’Oktoberfest, dando anche dei consigli per chi, quest’anno, ci va per la prima volta. Scopriamoli insieme. 

La Hofbrau all'OktoberfestUna delle prime cose che gli amici e i conoscenti mi avevano detto quando avevano saputo che mi sarei trasferita in Germania per studiare, era che lì la birra costa meno dell’acqua. Questo perché tutti conoscono bene l’Oktoberfest, il festival che viene celebrato ogni anno tra fine settembre e inizio ottobre.

Una vera e propria figata, a quanto mi dicevano, quindi non potevo assolutamente perdermelo! E mi è piaciuto talmente tanto che ci sono poi tornata anche l’anno seguente, e ho dei bellissimi ricordi.

L’atmosfera di queste 2 settimane della Festa della Birra è a dir poco elettrizzante! Trattandosi di una ricorrenza molto cara alla Germania, che risale al 1810, è ormai entrata a tutti gli effetti a far parte della tradizione bavarese.

La cerimonia di apertura, che inizia con la sfilata ufficiale e con il discorso del sindaco che spilla la prima birra, è un momento di vero e proprio divertimento, ed è un susseguirsi di colori e profumi che fanno venire l’acquolina in bocca.

Anche quella del secondo giorno è una sfilata che consiglio, perché vengono rappresentate le diverse regioni del Paese e quelle degli altri Stati europei, ognuno con le proprie tradizioni. Un vero e proprio spettacolo da vedere anche per i bambini.

Il divertimento poi continua anche nei vari stand, e ce ne sono davvero tanti! Ognuno con un tipo diverso di birra, quindi anche se avete gusti un po’ più particolari, riuscite a trovare quello che fa per voi. Non fatevi però ingannare dalla capienza enorme di questi stand: se non prenotate prima il posto, neanche fare la coda per ore potrà garantirvi di riuscire a ordinare. Com’è risaputo, infatti, solo chi è seduto ha diritto alla consumazione, altrimenti niente.

Cosa si può fare all’Oktoberfest?

Potete tranquillamente starvene tutto il giorno a Theresienwiese, il parco in cui si celebra la festa. Nei vari stand, così come nei chioschi dislocati un po’ ovunque, è possibile mangiare le specialità bavaresi Per la birra, negli stand viene servita nei boccali da un litro, il cui costo si aggira intorno ai 10€. Gustatevela in compagnia, in mezzo a quella torre di Babele accomunata dall’amore per la bevanda e per la voglia di fare festa tutti insieme. Fattore, questo, che è supportato anche dalla presenza di alcune band, che intrattengono i visitatori facendoli cantare e ballare. Non tiratevi indietro e prendete sotto braccio il vostro vicino o la vostra vicina e buttatevi nella mischia, anche se non avete la più pallida idea di che cosa parli la canzone.

E tra un bretzel e un wurstel, non lasciatevi scappare una foto con i camerieri, rigorosamente vestiti con i loro abiti tradizionali, i Drindl per le donne e i Lederhosen per gli uomini.

PrositSe invece non avete la pazienza di farvi due ore di coda senza la certezza di poter entrare e consumare, non preoccupatevi troppo: potete comunque prendere parte al divertimento fuori dalle tende. Ci sono le giostre, la mitica ruota panoramica che vi offrirà una veduta spettacolare dall’alto, i classici banchi da luna park, gli stand dove prendere i souvenir (autentici e tarocchi, occhio sempre al prezzo e a non farvi ingannare).

D’altronde non è che all’Oktoberfest vanno solo gli amanti della birra: troverete numerose famiglie, e se chiedete loro, vi diranno sicuramente che la festa si sta rivelando un vero e proprio successo. Basta sapersi godere l’evento con lo spirito giusto, e soprattutto partendo informati su quello che vi aspetta una volta arrivati là.

E dando un’occhiata a questo sito, mi sembra che ci sia scritto praticamente tutto, quindi leggetevi bene e i consigli e preparatevi per il Prosit dell’anno E bevete unAugustiner, per me, che è la mia birra preferita!

Per maggiori informazioni, cliccate QUI e partite all’insegna di una festa superlativa.

Guided Tour of Munich

x
cookie

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.